Robotica-collaborativa

Quali vantaggi offre la robotica collaborativa e perché non può sostituire le capacità umane.

La robotica collaborativa, concretamente, è qualsiasi forma di interazione tra uomo e robot finalizzata allo svolgimento di una mansione produttiva che altrimenti non può essere eseguita con eguale efficacia. Una definizione meno generica e condivisa non esiste a causa di sfumature che comprendono la coesistenza, l’assistenza, la collaborazione ecc.

Robotica

Quando si parla di robotica, si parla di un insieme eterogeneo di macchinari. In questo articolo ci riferiremo alla robotica smart, recente, più facile da integrare rispetto a quella tradizionale.
La robotica, a livello italiano, sta iniziando a essere un argomento che interessa le aziende manifatturiere. Da un lato, grazie agli incentivi mesi in atto dal Piano Industria 4.0, dall’altro, perchè sta diventando sempre più accessibile economicamente e di facile installazione.
I costi del co-robot sono velocemente ammortizzati dal ritorno di investimento grazie al basso costo, a seguito della spesa iniziale, e dalla flessibilità operativa dei robot collaborativi.

Diffidenza

L’entusiasmo iniziale è spesso sostituito dalla diffidenza dell’operatore, che vede l’introduzione dei robot come un’intrusione. Per superare la barriera psicologica iniziale è importante coinvolgere il personale nell’introduzione e nell’utilizzo dei robot. La conoscenza di un nuovo “strumento” porta al superamento della sensazione di paura di una sostituzione. La facilità di utilizzo della robotica permette all’operatore di padroneggiarla e gestirla autonomamente, utilizzarla per le mansioni più gravose e ripetitive e di conseguenza accettarla nell’ambiente lavorativo. La robotica collaborativa deve essere concepita come un supporto, non un ostacolo.

Co-robot e sicurezza

Strutturalmente, i co-robot di ultima generazione sono sicuri. Sono in grado di fermarsi prima di un impatto, calcolano la velocità in rapporto alla massa da trasportare. La sicurezza di ogni automazione, però, dipende anche dal contesto applicativo in cui è inserita e per questo l’aspetto normativo e legislativo è complesso da gestire: la flessibilità permette ai robot di essere inseriti in diversi settori produttivi.

Vantaggi

In un ambiente in sui la componente robotica coesiste con le risorse umane, si ammortizzano i costi e aumenta la competitività.
Negli ambienti ibridi, infatti, la tecnologia collaborativa permette all’uomo di abbandonare le mansioni più alienanti e ripetitive, per dedicarsi ad attività legate alle capacità strettamente umane.

Principalmente nell’ambito industriale, il robot collaborativo fornisce un valido supporto e garantisce la costanza dell’automazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *